Mar09282021

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Sport LA TIVOLI CALCIO NON SCENDE IN CAMPO NEMMENO A POGGIO NATIVO. PROVVEDIMENTI SOCIETARI IN ARRIVO.

LA TIVOLI CALCIO NON SCENDE IN CAMPO NEMMENO A POGGIO NATIVO. PROVVEDIMENTI SOCIETARI IN ARRIVO.

Nonostante le convocazioni regolarmente effettuate e debitamente apposte nelle apposite bacheche dello Stadio Olindo Galli e nonostante il formale impegno con il Sindaco Giuseppe Baisi, anche nell’ultima domenica la I^ Squadra non è scesa in campo. La Società, onde facilitare il trasferimento, aveva predisposto anche un apposito pullman che, purtroppo,  non è stato possibile utilizzare.

Fra i convocati, oltre ai nuovi giocatori dilettanti di categoria che nel frattempo sono stati tesserati, anche alcuni Juniores Regionali  , reduci da un sonoro 5 a 1 subito dall’Atletico 2000, che, opportunamente sobillati da loschi personaggi di cui la Società ha fatto o farà a meno, non si sono presentati all’appuntamento, rinunciando in tal modo alla possibilità di contribuire con la loro presenza al recupero di una situazione difficile.
Purtroppo, gli idoli locali pseudo – amaranto bleu non fanno più parte della Tivoli Calcio, essendosi immediatamente accasati in altre Società di Promozione, confermando la convinzione che trattavasi di affari di soldi e non di cuore! Altri Atleti restano sull’Aventino, in attesa di altre opportunità, convinti di poter avere nuove chances, le stesse che la Tivoli Calcio ha loro offerto per rimettersi in gioco e rientrare in un “giro” agonistico importante.
Tuttavia, la Società ha deciso di procedere immediatamente ai deferimenti previsti dalle Norme  Federali, sia nei confronti degli atleti inadempienti, sia dei Tecnici, sia dei Dirigenti che, in varia misura, hanno contribuito a provocare l’astensione dei giocatori sopra indicata.
La Società, il Presidente, tutti i Dirigenti, i numerosi Collaboratori che, comunque, continuano la loro opera silenziosa, chiedono scusa alla Città di Tivoli per non aver potuto mantenere la promessa fatta al Sindaco Giuseppe Baisi ed ai Cittadini  e, soprattutto, di aver dato una immagine negativa e distorta dello Sport Tiburtino.
Purtroppo, resta solo un ultima chance, ovvero la disputa del prossimo incontro con il Villa Adriana, un derby che si sarebbe voluto giocare in altre condizioni, ma che, comunque, ci vedrà in campo per onorare l’impegno sportivo ed evitare la cancellazione dal Campionato in corso.
La Società, infatti, sta operando per allestire una adeguata compagine che consenta, a costi contenuti , di poter disputare un tranquillo Campionato, in attesa del subentro di nuove forze economiche con le quali, nel frattempo, si sta dialogando, con le dovute cautele giuridico-amministrative, stante la necessità di evitare altre catastrofi e films già visti!
In questo momento è molto importante la comprensione e l’appoggio di tutta la Città e di tutti gli Sportivi Tiburtini, ai quali la Società è disponibile a chiarire le vere ragioni di una crisi così lacerante, che ha origini molto lontane, cui, con grandissimi sacrifici societari e personali si sta cercando di porre rimedio.
Quanto sopra, per poter consentire ai nostri 500 atleti ed ai loro familiari di poter usufruire degli ineccepibili servizi sportivi ed agonistici  oggi  forniti dalla Tivoli Calcio 1919 e nei 90 anni della sua storia.

Tivoli Calcio 1919 - Ufficio Stampa