Mar09282021

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Sport Sporting Tivoli – Junior Casalbruciato 3 – 1. Lo Sporting Tivoli rialza la testa.
Sporting Tivoli – Junior Casalbruciato 3 – 1. Lo Sporting Tivoli rialza la testa.

In settimana Mister Cesari aveva buttato la spugna, presentando le dimissioni. Lo spogliatoio gli era sfuggito di mano, anche perché minato dalle ultime sconfitte. Ma la società, in un incontro fiume nella serata di giovedì scorso, vi ha posto rimedio, stringendosi intorno all’allenatore e rinnovandogli pienamente la fiducia.

Ovviamente Cesari ha chiesto delle garanzie, che gli sono state accordate dal Presidente Piccardi. Maggior disciplina dentro e fuori dal campo, che ha generato delle esclusioni. Contro il Casalbruciato la rosa era ridotta, ma lo spirito rinnovato ed in campo si è visto. Ma nonostante un inizio tamburellante per gli amaranto-blu con due occasioni da gol nitide sciupate da Gentili, lo Sporting  soccombeva, andando in svantaggio su di una doppia indecisione De Dominicis-Novelli. Lo Sporting reagiva rabbiosamente annichilendo gli avversari. Così andava quasi subito al pareggio con Bucci, che dopo aver colpito di testa verso la porta riprendeva la ribattuta e insaccava di destro in rete. La partita prendeva una piega nettamente a favore dello Sporting, padrone del campo, che riusciva dopo pochi minuti su calcio di rigore, realizzato da Canopoli, a portarsi sul meritato vantaggio. 2 a 1. Nella ripresa lo Sporting continuava a condurre la gara, forte del vantaggio e della nuova linfa generata dallo scossone societario, mentre il Casalbruciato si accontentava di rilanciare lunghi palloni in avanti ben domati dal superlativo Bucci, che riproponeva l’azione offensiva dalle retrovie. Da una di queste, era il 20’, Gentili veniva imbeccato verso la porta e riusciva ad insaccare, portando lo Sporting sul doppio vantaggio. A questo punto la partita poteva tranquillamente assopirsi, invece accade il deprecabile. Ingenuamente i tiburtini reagivano in maniera esagerata ad alcuni falli commessi dai romani ed in pochi minuti rimanevano in 9, con l’espulsione di Gentili e poi di Gravina. La gara tornava in bilico, almeno sulla carta, ma il Casalbruciato non riusciva a portare pericoli tangibili alla porta di Novelli. Nella fase finale si esaltavano le doti combattive degli uomini migliori, tra tutti, Bucci, Rosa, Faieta ed il solito Canopoli. Siano di esempio per tutti coloro che avevano già sollevato il piede dall’acceleratore... (Anbel)

 

Sporting Tivoli – Junior Casalbruciato 3 – 1

SPORTING TIVOLI: Novelli, Bonaiuti, Manna, Rosa, Bucci, De Dominicis (1’ st Gravina), Ciavarella (26’ st Moriconi), Faieta, Gentili, Canopoli (35’ st Pucci), Liberatori
Allenatore: Cesari
A disposizione: Zotta, D’Aniello, Pannunzi

JUNIOR CASALBRUCIATO: Sedran, Biagetti C., Pantone (24’ st Rosati), Giordano, Zuccaro, Di Cuonzo (38’ st Marcelli), Bigi, Cinti (10’ st Capostagno), Amanti, De Lucia, Carissimi
Allenatore: Cenciarelli
A disposizione: Biagetti L., Ruggiero, Ciprari, Volpe

Arbitro: Maccari Simone di CiampinoMarcatori: Bigi (J), Bucci (S), Canopoli (rig)(S), Gentili (S) Ammoniti: Manna, Gentili, Rosa, Amanti, Zuccaio, Biagetti Espulsi: Gentili, GravinaNote: Giornata serena, terreno in discrete condizioni, spettatori 50 circa.

Angoli: 9-2