Mer04212021

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Sport Lo Sporting Tivoli ci crede, Canopoli fa la differenza

Lo Sporting Tivoli ci crede, Canopoli fa la differenza

 

In serie positiva da tre turni lo Sporting ottiene un’altra vittoria, questa volta essenziale e di prestigio contro una diretta concorrente alla seconda posizione, che permetterebbe la promozione. Gara tatticamente equilibrata al “Rocca Bruna” di Villa Adriana, ma la superiorità fisica dei romani è palese. Il possesso palla è in mano al Real Pietralata, che soffre, però, dinnanzi agli scambi in velocità ed ai “numeri” di Canopoli e compagni.

 

 

 

 

Infatti sono i tiburtini al 14’ ad andare in vantaggio. È uno schema su calcio d’angolo di che permette a Canopoli di liberarsi al tiro da fuori area.

Destro devastante, Di Marco, in palese difficoltà respinge, ma sui piedi di Gentili, che quasi incredulo insacca il più facile dei gol. 1 a 0.

Pochi minuti dopo è ancora Canopoli su calcio piazzato da fuori area a mettere in difficoltà l’estremo difensore.

Il Real Pietralata tenta una reazione, ma la manovra risulta macchinosa e sterile, ed il primo tiro verso la porta di Novelli arriva al 24’, ma è altissimo.

Lo Sporting pur subendo le innocue offensive romane, sfrutta la sua velocità nelle ripartenze.

Gentili, con generosità riesce a procurarsi al 33’ una punizione al limite area. Canopoli si incarica della battuta, preciso destro a scendere sul primo palo che sorprende Di Marco. È il 2 a 0.

Il Real non si demoralizza e mette alle corde lo Sporting, ma la gara, grazie anche ad una conduzione arbitrale a dir poco pignola non decolla, risultando spezzettata dai continui falli di entrambe le compagini. L’arbitro cerca di porre rimedio rifilando più di qualche ammonizione.

Il forcing finale prima dell’intervallo permette al Real Pietralata di andare vicino al gol per ben due volte nel giro di 2 minuti, prima Gentileschi dal limite area coglie il palo alla destra di Novelli immobile, poi è Napolitano, solo in mezzo all’area a mancare la palla di testa.

Nella ripresa i rossoneri premono sull’acceleratore e vanno al tiro più volte, al 9’ Gentileschi dalla destra lascia partire un cross che attraversa tutta l’area fino a raggiungere Iacovino, che al volo di sinistro insacca a fil di palo l’1 a 2. Il Real Pietralata ci crede, la classifica glielo impone, ma le idee iniziano ad annebbiarsi.

Mister Cesari inserisce prima Polise per un Pannunzi evanescente e poi Bonaiuti per Rosa che ha corso tanto.

Per i rossoneri arriva un’altra buona occasione, simile all’azione del gol, ma Iacovino sbaglia l’impatto a rete.

Al 26’ la gara sembra subire una svolta, De Dominicis già ammonito ferma volontariamente la palla con la mano. Lo Sporting rimane in 10, ma l’inferiorità dura solo sette minuti. Infatti Iacovino, “francobollato” da Bonaiuti, si innervosisce ed ingenuamente rimanda a “quel paese” l’arbitro, che già lo aveva ammonito per la stessa infrazione. L’espulsione penalizza maggiormente il Real Pietralata, che in attacco si affidava prevalentemente alle conclusioni di Iacovino. I rossoneri si smontano e gli alleggerimenti in attacco di Polise e Liberatori permettono allo Sporting di traghettare in porto la vittoria.

I tiburtini ci credono ancora nella 2^ posizione, mancano sette giornate, due scontri diretti e un derby…ne vedremo ancora delle belle!

 (Antonio Belmonte)

 

Sporting Tivoli Real Pietralata 2 - 1

SPORTING  TIVOLI: Novelli, Gravina, Giannattasio, Lucci, Rosa (19’ st Bonaiuti), De Dominicis, Ciavarella, Formato, Gentili (27’ st Liberatori)), Pannunzi (16’ st Polise), Canopoli
Allenatore. Cesari
A disposizione: Zotta, D’Aniello, Saccucci

REAL PIETRALATA: Di Marco, Flamini (40’ st Di Carlantonio), Napolitano, Bianchi (40’ pt Gentileschi), Vlad G., Teodori, Vlad V. (25’ st Ibrahim), Bianchi, Clori, D’Angeli, IacovinoAllenatore. Massaccesi
A disposizione: Bassetti, De Sanctis, Carli, Di Feliciantonio

Arbitro: Stefano Rebiscini di Roma 2

Marcatori: 14’ Gentili (S), 33’ Canopoli (S), 54’ Iacovino (R)

Ammoniti: Lucci, Canopoli, Gentili, Formato, Pannunzi, Flammini, Bianchi

Espulsi: 71’ De Dominicis, 78’ Iacovino

Note: Giornata serena, terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa.

Angoli: 7-4

Recuperi: 2’ - 4’