Mar01162018

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Territorio Tivoli - Massimo impegno per dire no all'elettrodotto

Tivoli - Massimo impegno per dire no all'elettrodotto

"Il ricorso al Consiglio di Stato per opporsi alla riattivazione dell'elettrodotto di Rete ferroviaria italiana è stato presentato. Il Comune inoltre si attiverà ad organizzare un tavolo di confronto con la partecipazione degli Enti territorialmente interessati al caso, oltre Rfi e Comitato dei cittadini, per ribadire la propria netta contrarietà alla ripresa dei lavori per far funzionare la linea su tralicci". E' quanto ha comunicato l'assessore all'Ambiente del Comune di Tivoli Federico Lazzaro ai cittadini intervenuti all'assemblea pubblica organizzata presso il giardino di Casette basse in via Empolitana sabato pomeriggio.

"Posso confermare e ribadire che l'amministrazione si adopererà in ogni modo consentito per fermare la riattivazione dell'elettrodotto Sagittario a 66 Kw Roma Prenestina-Castel Madama - ha spiegato Lazzaro, presente all'incontro insieme al vicesindaco Giorgio Strafonda e all'assessore alla Pubblica istruzione Giorgio Tommasi -. C'è la massima disponibilità ad ascoltare tutte le istanze da parte dei cittadini e ad individuare soluzioni alternativi che potrebbe essere possibile realizzare collaborando. Riattivare un elettrodotto che attraversi Tivoli Terme, Villa Adriana, Strada di Pomata, quartiere Empolitano, via Sant'Agnese, località Crocetta-Reali e Bivio di San Polo significherebbe tracciare una profonda ferita per il territorio e una preoccupazione enorme per la salute pubblica".