Sab05262018

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Territorio Raccolta differenziata: triplicato il numero delle campane stradali e entro il 2009 parte la raccolta porta a porta

Raccolta differenziata: triplicato il numero delle campane stradali e entro il 2009 parte la raccolta porta a porta

 

Aumento di tre volte del numero delle campane per la raccolta stradale, nuovi automezzi acquistati, apertura della nuova isola ecologica, avvio del progetto per l’introduzione del porta a porta. In concomitanza con la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, entrano nel vivo i programmi dell’Amministrazione comunale, realizzati attraverso Asa Tivoli spa, la propria società di servizi ambientali, per migliorare il ciclo e la gestione dei rifiuti in città.

I dati appena elaborati dall’Asa presentano, in particolare per la raccolta differenziata, una tendenza positiva in continua crescita e con l’introduzione dei nuovi mezzi acquistati in questi giorni avranno già nelle prossime settimane un significativo aumento. Già al 31 ottobre 2008, infatti, sono state raccolte con la differenziata 1.552 tonnellate di vetro, carta, plastica e cartone ed è stata superata, con due mesi di anticipo, la quantità totale dell’anno precedente. Gli incrementi più significativi riguardano la carta: al 31 ottobre sono state raccolte 424 tonnellate, contro le 366 dell’intero anno precedente. La stima al 31 dicembre di quest’anno prevede un aumento di quasi il 20 per cento rispetto all’anno precedente, nonostante i disagi provocati nel corso dell’estate scorsa, tra luglio e settembre, dalla riorganizzazione del servizio di svuotamento delle campane stradali.

Risultati che con tutta probabilità avranno una crescita maggiore nel 2009 con la messa a regime dei nuovi mezzi appena acquistati dall’Asa grazie al finanziamento di uno specifico progetto presentato dell’Unione europea. Il numero delle campane per la raccolta stradale è stato quasi raddoppiato, con l’acquisto di oltre 400 nuove unità, di cui 92 per l’alluminio e i metalli che prima erano presenti solo in alcuni quartieri della città. In totale, entro gennaio, le campane dislocate nel territorio comunale saranno 638.

Inoltre sono stati acquistati 13 nuovi automezzi, tra cui camion e gru, finalizzati allo svuotamento delle campane stradali, 27 cassoni scarrabili, 8 cassoni con compattatore incomporato e 300 bidoni per carta e vetro per allargare in modo capillare in tutto il territorio la rete dei contenitori e potranno essere dislocati, anche su richiesta e senza costi aggiuntivi, in prossimità di aziende che producono quantità più elevate di rifiuti differenziabili.

I nuovi mezzi permetteranno l’aumento della frequenza degli svuotamenti e i cittadini troveranno i contenitori per la raccolta più vicini alle proprie abitazioni.

Inoltre, con la conclusione definitiva delle azioni legali in cui sono state riaffermate le ragioni del Comune e dell’Asa, sono ripartiti i lavori per la realizzazione della nuova isola ecologica in località la Prece che sarà aperta entro circa sei mesi.

“E’ partita inoltre – ha dichiarato Vincenzo Mazzocco, Presidente di Asa Tivoli - la procedura per la realizzazione di altre due isole ecologiche, una a Tivoli Terme e una a Villa Adriana. Asa Tivoli ha avviato infine lo studio per la progettazione e l’introduzione della raccolta porta a porta, che ci impegnamo a far partire nel 2009 in via sperimentale in un quartiere e poi in modo graduale sarà allargata a tutta la città. Ci aspettiamo che i cittadini continuino ad adottare le buone pratiche per i rifiuti, in particolare separando in casa i materiali riciclabili”.

“Crediamo fortemente nello sviluppo sostenibile del territorio - ha commentato il Sindaco Giuseppe Baisi – anche perché le risorse non sono esauribili. Attraverso Asa Tivoli abbiamo messo in campo un programma di azioni concrete, in linea con l’obiettivo generale di trasformare i rifiuti da problema a risorsa e soprattutto per rispettare l’ambiente e, di conseguenza, migliorare la qualità della vita”.

 

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Da sabato 22 le iniziative di Asa Tivoli e del Comune. Sabato 29 e domenica 30 il Mercatino del Riuso, per barattare gli oggetti in buono stato

Asa Tivoli spa, l’azienda comunale di servizi ambientali, aderisce alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti organizzando in collaborazione con Legambiente Tivoli e con OMG (Operazione Mato Grosso) due iniziative per sensibilizzare i cittadini sull’importanza delle buone pratiche. Le manifestazioni sono sostenute dall’Amministrazione comunale, attraverso l’assessorato all’ambiente.

La prima iniziativa avrà una durata di nove giorni, da sabato 22 a domenica 30 novembre, e consiste nella distribuzione gratuita di contenitori ecologici per l’acquisto di detersivi alla spina nella macchina erogatrice in funzione presso il supermercato Leon in via Tiburtina Valeria km 35 (località Crocetta-Bivio di San Polo). E’ il primo punto vendita di questo tipo realizzato a Tivoli, nell’ambito dell’iniziativa avviata dalla Regione Lazio che consente da una parte di ridurre le quantità dei rifiuti da imballo (che rappresentano circa il 40 per cento della totalità dei rifiuti prodotti) e dall’altra di favorire un considerevole risparmio economico per i bilanci familiari. Tra l’altro va ricordato che anche i detersivi distribuiti dalla macchina erogatrice appartengono a una linea ecologica che consente di ridurre l’inquinamento idrico.

La seconda iniziativa consiste nell’apertura, sabato 29 e domenica 30 novembre, del primo Mercatino del riuso, ancora nel piazzale antistante al supermercato Leon. Le cittadine e i cittadini potranno disfarsi di ogni tipo di materiale e in particolare potranno barattare gli oggetti ancora in buona conservazione come mobili, arredi, piccoli elettrodomestici, compact disc, vecchi dischi di vinile, libri, vestiti  e quanto altro. Già dal mattino di sabato 29 si potrà conferirte ogni tipo di materiale da buttare, mentre nel pomeriggio di sabato, dalle 15 alle 20, e nella mattina di domenica, dalle 9 alle 13, si potranno barattare gli oggetti ancora utilizzabili.

Con queste iniziative Asa Tivoli spa e l’Amministrazione comunale vogliono ribadire il proprio impegno per affrontare correttamente le problematiche della gestione dei rifiuti e diffondere l’importanza delle buone pratiche e delle scelte dei cittadini per ridurre la produzione dei rifiuti e migliorare la raccolta differenziata, nel rispetto dell’ambiente e più in generale per una migliore qualità della vita.