Mar12102019

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Territorio Si continua a lavorare per aprire l'aeroporto di Guidonia al traffico civile

Si continua a lavorare per aprire l'aeroporto di Guidonia al traffico civile

Ci giunge comunicazione dalla “Promoting Project Corporation - TPAR (Terzo Polo Aeroportuale di Roma)” che a seguito di un fitto giro di contatti, incontri e consultazioni avuti nel secondo semestre 2008 dalla propria Delegazione (composta dal Presidente Avv. Daniele Felici, dall’Avv. Adriana Iasciotti Responsabile Rapporto Istituzioni, dal Dr. Massimo Pacella Responsabile Commissione Economica e dall’Avv. Maria Rita Pezone Responsabile Pubbliche Relazioni) rispettivamente con l’Enav, il Campidoglio, la Provincia, la Camera dei Deputati e la Presidenza del Consiglio – la risposta istituzionale nei confronti del progetto di apertura al traffico civile dell’aeroporto di Guidonia è stata estremamente positiva ed unanime.

Nel contempo la TPAR ha proceduto alla raccolta del favore da parte della collettività territorialmente interessata ed ormai le dichiarazioni di consenso al progetto sono stimabili nell’ordine di diverse migliaia.

Il concreto interesse al progetto mostrato dalle Istituzioni di massimo livello, il forte ed ormai consolidato consenso espresso dalla popolazione, l’esigenza di predisporre un piano di pre-fattibilità economico-finanziaria il cui iter è stato già avviato, il recente affidamento dell’elaborazione di uno studio sullo sviluppo futuro della rete aeroportuale italiana ad un raggruppamento societario (One Works – Nomisma – Kpmg Advisory) da parte di Enac su iniziativa del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti che potrà diventare la base per la redazione del piano nazionale degli aeroporti italiani nel quale ben si integra il progetto per l’aeroporto di Guidonia quale nuovo polo aeroportuale della capitale hanno suggerito alla Dirigenza della TPAR di posticipare in primavera la Convention invernale allo scopo di concentrare la propria attività nell’interazione con le entità preposte alla redazione dello studio commissionato da Enac.