Sab01182020

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Territorio Picarazzi: La Sicurezza dei tiburtini è l’obiettivo della Giunta Baisi

Picarazzi:  La Sicurezza dei tiburtini è l’obiettivo della Giunta Baisi

“La sicurezza dei cittadini è una questione molto seria e su questo tema bisognerebbe evitare strumentalizzazioni e facile populismo”. Lo ha dichiarato Antonio Picarazzi, coordinatore cittadino del Partito Democratico di Tivoli, in risposta ad alcuni comunicati e manifesti diffusi nei giorni scorsi da un circolo del Popolo delle Libertà e da altri movimenti e partiti politici del centrodestra.

“Sul tema della sicurezza l’amministrazione comunale ha fatto molto e soprattutto ha cercato di evitare lo scontro e le polemiche, privilegiando la politica del fare e dell’agire costruttivamente a difesa dei diritti dei tiburtini.

Mi riferisco ad esempio alle situazioni del Commissariato di Polizia e del Tribunale di Tivoli, entrambi in una gravissima carenza di personale. Senza un intervento immediato per il potenziamento dell’organico da parte dei ministri dell’Interno e della Giustizia entrambe le strutture rischiano il collasso. L’allarme è serio e lo ha lanciato anche il Procuratore Generale di Tivoli.

Sia l’attuale sia la precedente amministrazione comunale hanno assunto numerose iniziative pubbliche.

Il Sindaco Baisi, coinvolgendo altri 38 primi cittadini del territorio in due appelli firmati e inviati ai Ministri Maroni e Alfano, nel silenzio assoluto del centrodestra tiburtino,ha sollecitato interventi specifici da parte del Governo al fine di ottenere l’istituzione di un altro Commissariato di Polizia presso il Comune di Guidonia  ed un aumento consistente di mezzi ed uomini a difesa della legalità sul territorio.

Il Sindaco di Roma Alemanno ha dichiarato di voler trasferire nell’hinterland della Capitale i campi nomadi di Roma.  Il Sindaco Baisi anche in questo caso ha riunito gli altri sindaci del territorio avviando una iniziativa unitaria che ha coinvolto il Presidente della Provincia Zingaretti e che ha portato a importanti risultati. Anche l’ultimo ordine del giorno, in cui si esprime la contrarietà al trasferimento di campi nomadi nel nostro territorio, la scorsa settimana è stato approvato dal consiglio comunale solo con i voti della maggioranza.

“Oltre a tutto ciò - ha continuato Picarazzi - l’ Amministrazione comunale si è fattivamente adoperata in merito ai sistemi di videosorveglianza. Il Comune ha realizzato un nuovo progetto , denominato Centro permanente di educazione alla sicurezza, finanziato con 200mila euro dalla Regione Lazio, Assessorata agli Enti Locali e alla Sicurezza. L’iniziativa comprende anche il potenziamento del sistema di videosorveglianza già in funzione in alcune zone sensibili della città, anche con installazione di nuovi  sistemi nei quartieri più periferici.

Il Sindaco ha emanato da tempo una ordinanza che vieta il consumo di alcolici in alcune aree pubbliche di Tivoli Terme, rispondendo a una specifica richiesta del comitato di quartiere.

Inoltre la situazione dell’ex Polverificio Stacchini : Il Comune e il Sindaco Baisi hanno sempre seguito la situazione, in piena collaborazione con i comitati di quartiere. E tale lavoro ha portato anche alla recente ordinanza di bonifica e di messa in sicurezza dell’intera area, come correttamente e tangibilmente riportato dagli organi di informazione, in cui si ordina ai proprietari di intervenire entro trenta giorni.

Il prossimo 26 febbraio il Pd ha organizzato a Tivoli una importante manifestazione pubblica, dedicata a giustizia, legalità e sicurezza, che vedrà la partecipazione di esponenti di rilievo della Magistratura,Parlamentari e Sindaci del territorio a cui facciamo riferimento. 

Preferiamo i fatti, perché solo con i fatti si giudica l’operato politico di una buona Amministrazione così come dai fatti emerge il giudizio su un buon Governo nazionale.

Invitiamo l’opposizione di centro destra a spendere meno parole e a gestire con l’Amministrazione l’emergenza sicurezza che si riscontra nel nostro territorio, anche chiedendo ai competenti  Ministri del Governo nazionale di Centro Destra di dare tangibile prova di sensibilità politica e sociale accogliendo le richieste avanzate dai 38 Sindaci del Comprensorio che mirano esclusivamente a garantire la presenza dello Stato su un territorio vasto e scosso da inquietanti fenomeni criminosi.

Ridurre la Sicurezza ad una questione di immigrazione clandestina significa cogliere solo una parte del problema. La sicurezza è questo, ma è anche la protezione del territorio da inquinamenti molto più pericolosi collegati,ad esempio,alle infiltrazioni criminali di organizzazioni malavitose.

L’operato dell’Amministrazione comunale di Tivoli va verso questa direzione: Il Governo invii sul territorio più mezzi,più uomini e si impegni a finanziare la costruzione di ulteriori strutture a presidio della legalità e dell’ordine democratico.

Noi siamo pronti a fare la nostra parte come abbiamo sempre fatto e come abbiamo dimostrato di saper e poter fare. La vicenda dell’Istituzione del Tribunale di Tivoli ne è l’esempio. L’Amministrazione di Centro Sinistra sostenne quel percorso assumendosi anche responsabilità ed oneri economici e finanziari non indifferenti. Questa è la strada, una collaborazione ampia e non strumentale tra le diverse istituzioni e tra le forze politiche responsabili e consapevoli che solo con tale impegno, e non con le parole prive di sostanza,si opera per il bene e la sicurezza delle nostre Comunità locali.