Mer09182019

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Rubriche Rubriche fiscale, giuridica, salute, cucina... Enologia Verdicchio dei Castelli di Jesi

Verdicchio dei Castelli di Jesi

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi ha fin dall'antichità una sua storia ed una sua precisa fisionomia che ha conservato fino ad oggi, diventando uno dei più famosi vini bianchi del mondo. Caratteristica peculiare dei vitigni di verdicchio è che la loro coltivazione è possibile solo nel territorio dei Castelli di Jesi che rende possibile l'ottimale sviluppo dell'uva.

Gradazione alcolica: Per il Verdicchio dei Castelli di Jesi e Classico, minimo 11,5°, per il Classico Superiore minimo 12° e, per il Riserva minimo 12,5°.

Caratteristiche organolettiche: Colore: giallo paglierino, a volte con sottili sfumature verdi che volgono al dorato con la maturazione. Sentori olfattivi: profumo delicato, fragranza fresca e persistente di frutta e fiori, sentore di mandorle amare. Sapore: asciutto, fine, armonico, con retrogusto gradevolmente amarognolo.

Abbinamenti consigliati Tutti i piatti della cucina Mediterranea trovano soddisfazione dall'accostamento con uno dei "verdicchi": antipasti, carni bianche, più o meno elaborate, carni bollite, funghi, tartufi, fritti di verdure. Con il pesce vi è lo "sposalizio" d'elezione.