Mar08222017

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Mandela

Mandela

Mandela è uno dei Comuni della Valle dell'Aniene. Il nome attuale ricalca l'originario toponimo latino, menzionato da Orazio nell'Epistola XVIII del libro I. Il poeta ne parla come di un paese «raggrinzito dal freddo», anche se dichiara di apprezzare le qualità del torrente che bagna il centro abitato, il Digentia.

In una lapide risalente al I secolo, dedicata a Valeria Massima, Mandela compare col nome di Massa Mendelana. Nelle epoche successive il toponimo cambiò diverse volte, prima in Bordella, poi in Bardella: nel 1601, dopo un lungo periodo riguardo al quale non ci sono pervenuti documenti, il feudo è chiamato Podium del Burdella e figura come proprietà della famiglia Orsini.

In seguito alla decadenza economica di questa casata, il feudo fu acquistato da Cesare Palazzolo, poi passò al neo-marchese Francesco Nunez, nonostante l'ostruzionismo del cardinale Orsini. Nel XIX secolo ne furono proprietari i Prosperi e poi i Del Gallo di Roccagiovine. Nel frattempo il paese aveva ancora mutato nome in Cantalupo Bardella, ma dal 1870 assunse definitivamente l'appellativo di Mandela.

Nell'area circostante Mandela sono state rinvenute testimonianze di insediamenti umani dell'Età del Bronzo. Nell'abitato predomina l'aspetto dell'antico borgo medievale. Fra gli edifici più interessanti è il Castello dei Del Gallo di Roccagiovine, trasformato in Palazzo Baronale nel XV secolo. Dell'antico edificio rimane una torre a pianta quadrata. Il giardino all'italiana del Castello è posto appena al di fuori dal paese ed è divenuto un parco comunale.

La Chiesa di San Vincenzo, rimasta di proprietà privata, ospita la tomba di famiglia dei marchesi Del Gallo di Roccagiovine. La Parrocchiale di San Nicola vescovo, dedicata al patrono di Mandela, risale al XVIII secolo.
Oltre ad Orazio, un'altra illustre ospite soggiornò a Mandela: Carlolotta Bonaparte, che vi creò un salotto letterario frequentato da molti intellettuali. Per renderle omaggio i cittadini le hanno intitolato una strada e una torre, Torre Giulia.

Torna su