Mar12112018

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Rubriche Psicologia Disturbo d'ansia generalizzata

Disturbo d'ansia generalizzata

Tale disturbo psichico è caratterizzato da paura-preoccupazione irrealistica-eccessiva-inappropriata, generalizzata e persistente, riferita a diverse situazioni che l'attivano, della durata di almeno sei mesi o più.
Esso rappresenta il quadro della cosiddetta ansia cronica.
La frequenza del Disturbo d'Ansia generalizzata è presente in circa il 2-3% della popolazione, con un rapporto di 2:3 tra maschi e femmine.
Secondo il DSM IV per fare diagnosi devono essere presenti almeno sei dei seguenti sintomi, rappresentati da:
1. Tensione motoria: tremori, sobbalzi, tensione, dolori muscolari, faticabilita',incapacità a rilassarsi, frequente ammiccamento, sopracciglia corrugate, espressione tesa, irrequietezza, incapacità a star fermi, facilita a spaventarsi.
2. Iperattivita' neurovegetativa: sudorazione, palpitazioni, mani fredde, bocca asciutta, sensazioni di sbandamento, testa leggera, formicolii, stomaco in disordine,sensazioni di caldo o di freddo, minzione frequente, diarrea,malessere alla bocca dello stomaco, nodo alla gola.
3. Vigilanza e attenzione: sentirsi nervoso o sul filo del rasoio, risposte esagerate d'allarme, difficoltà di concentrazione o sensazione di testa vuota, difficoltà nell'addormentamento o nel mantenere il sonno, irritabilità vampate di calore o sensazioni di freddo.
Tale disturbo insorge generalmente nella terza decade di vita.

Eziopatogenesi
Secondo il modello psicodinamico (psicoanalisi), alla base del disturbo vi sarebbero pulsioni inconscie di natura aggressiva che, seppur rimosse,genererebbero una condizione di tensione permanente.
Secondo il modello cognitivo-comportamentale si fa invece riferimento ad una condizione psicopatologia appresa nello sviluppo ontogenetico.
Diverse ricerche biologiche hanno evidenziato una riduzione dell'acido gamma-amino-butirrico nei pazienti con tale disturbo, frequentemente associata ad un iperreattività del Sistema Nervoso Autonomo .

Decorso e Prognosi
I pazienti con Disturbo da Ansia Generalizzata molto spesso mantengono appropriate capacita relazionali e sociali e, quindi non giungono all'osservazione dell'operatore. Molto spesso il disturbo è associato a Disturbi dell'Umore.
Il decorso e' persistente e continuo, con fasi di ritorno della sintomatologia che può mantenersi anche per alcuni per anni.
Un trattamento appropriato è una psicoterapia a breve termine cognitivo-comportamentale.