Dom04302017

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Fulmini e temporali


I temporali estivi sono per eccellenza dei fenomeni che si sviluppano a seguito di violenti scontri tra masse d'aria calda e fredda provocando disagi e danni incalcolabili. In quest'ultimi pomeriggi stiamo assistendo ad eventi temporaleschi in tutta la penisola, che colgono di sorpresa soprattutto chi ha deciso di passare qualche ora lungo i litorali esponendosi ad un livello di rischio medio/alto.

Oltre all'acqua rovesciata dalle nubi con violenza e senza sosta, provocando frane improvvise e ingrossamento dei fiumi, dobbiamo prestare molta attenzione ai fulmini, i quali devono essere prevenuti ed evitati per quanto possibile.

Abbiamo ritenuto utile raccogliere qualche consiglio per tutti voi.

Consigli:

- Il fulmine è un evento che può essere letale anche a grande distanza, ed è bene calcolarne la distanza che ci separa dalla cella temporalesca, il calcolo è semplice basta moltiplicare i secondi che intercorrono fra lampo e relativo tuono per 330 (la velocità del suono in metri al secondo), ottenendo come risultato la distanza in metri. Per esempio se fra lampo e tuono ci fosse un intervallo di 10 secondi, basta fare 330 x 10 = 3300 metri.

- La spiaggia è uno dei luoghi a maggior rischio poiché il nostro corpo può facilmente essere visto dalla scarica elettrica come un parafulmine e qualora venisse colpito un ombrellone, la scarica potrebbe colpirci indirettamente. Di conseguenza se siete in spiaggia e notate un temporale in avvicinamento è necessario :
– non tuffarsi o uscire immediatamente dall'acqua
– allontanarsi dagli ombrelloni
– allontanarsi dalla spiaggia e ripararsi in auto o in casa

- Evitare gli sport all’aperto che prevedono l'uso di oggetti metallici come la pesca, il golf o il ciclismo.

- Allontanarsi da qualsiasi oggetto appuntito poiché quest'ultimo funge da parafulmine, mezzo che permette facilmente di scaricare a terra la potenza del fulmine.

- Per salvaguardare i nostri elettrodomestici è utile staccare il cavo di alimentazione, in quanto può condurre il fulmine attraverso il cavo per poi "bruciare" l'elettrodomestico.

- Se siete in strada l'auto è uno dei luoghi più sicuri poiché funge da Gabbia di Faraday isolando elettricamente l'ambiente interno. Un’automobile anche se riceve la scarica elettrica, non la propaga al suo interno ma la rilascia al suolo attraverso le ruote. Ovviamente la cosa migliore è evitare il contatto con la carrozzeria interna (ad esempio gli sportelli).