Mer10202021

Last updateMar, 23 Lug 2013 2pm

Back Sei qui: Home Notizie Eventi 60° Anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani

60° Anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.
Le iniziative del Comune di Tivoli

Due manifestazioni pubbliche, mercoledì 10 e giovedì 11, e la distribuzione agli studenti delle scuole superiori di un volumetto appositamente stampato per l’occasione. Sono le iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Tivoli per il 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani di domani.

Proprio per domani, al teatrino comunale di via del Collegio, è prevista la prima manifestazione pubblica dedicata agli studenti delle scuole elementari, con inizio alle ore 10 e replica alle ore 11:30. “Insieme per i diritti di tutti i bambini” è il titolo dello spettacolo con le Cheja Chelen – Ragazze che ballano”, un gruppo di danza Rom, organizzato con Focus, la Casa dei Diritti sociali e il Csi di Tivoli.Giovedì 11, poi, alle ore 16:30 nelle Scuderie Estensi in piazza Garibaldi si terrà l’incontro pubblico su “la presenza degli immigrati e le condizioni sociali in cui vivono nel territorio della nostra diocesi” e “problematiche psicologiche e psichiatriche nella società multietnica a Tivoli”, organizzati con la Caritas Diocesana, dell’Ufficio Pastorale Migrantes di Tivoli e dell’Associazione medici cattolici italiani (Amci).Entrambe le iniziative sono inserite nel programma della Festa dei Popoli, la manifestazione organizzata dagli assessorati alle politiche culturali e alle politiche dell’integrazione del Comune di Tivoli, dedicata quest’anno alla solidarietà internazionale.Da domani, inoltre, inizierà la distribuzione a tutti gli studenti del quarto e quinto anno degli istituti superiori tiburtini di 1.600 volumetti di 50 pagine, fatti stampare dal Comune di Tivoli e contenenti la Dichiarazione universale dei diritti umani, la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani e la Parte prima della Costituzione della Repubblica Italiana. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito delle attività del Coordinamento nazionale Enti locali per la Pace e Diritti umani, di cui il sindaco di Tivoli Giuseppe Baisi è membro della Presidenza.Il 10 dicembre, infine, una delegazione del Comune di Tivoli parteciperà alla manifestazione “Diamo voce ai diritti umani” che si svolgerà mercoledì 10 dicembre 2008 a Roma, davanti alla sede Rai di viale Mazzini, dalle ore 11 alle 13 in occasione del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.“Il 10 dicembre 1948, l’Onu ha adottato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: un documento di straordinaria importanza che parla della dignità e del valore di ogni persona e definisce con parole chiare e semplici i nostri diritti – ha commentato il Sindaco Baisi - .  Sono diritti civili e politici ma anche diritti economici, sociali e culturali. Sono diritti individuali, universali e indivisibili. Ogni bambino, ogni anziano, ogni persona, ogni uomo e donna ha gli stessi diritti. Il primo gennaio dello stesso anno era entrata in vigore la Costituzione della Repubblica Italiana, un altro prezioso documento che riconosce i fondamentali diritti della persona e fissa i valori e le regole della nostra democrazia. Dietro a ciascuno di questi articoli ci sono stati tanti giovani che hanno lottato e spesso pagato con la vita l’impegno contro la guerra, la dittatura e l’oppressione, per la libertà e la giustizia. E’ bene ricordarlo – ha concluso il Sindaco - perché quei diritti continuano ad essere violati in tante parti del mondo e anche nel nostro paese talvolta passano inosservati. Ognuno di noi ha un ruolo importante da svolgere per ottenere il riconoscimento e il rispetto di tutti i diritti umani per tutti. E’ importante che i nostri giovani non lasciano dunque che restino sulla carta ma li conoscano, li comprendano, li imparino e si impegnino a promuoverli e a difenderli: per essi stessi, per noi e per tutti gli esseri umani”.“L’Amministrazione Comunale di Tivoli, insieme agli studenti e ad alcune associazioni locali e ONG internazionali – ha aggiunto l’assessore alle politiche culturali Alessandro Federico -  ha scelto di ricordare il 60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani per comunicare a tutti i cittadini, in particolare a quelli più giovani, il senso e l’attualità di una dichiarazione e di principi che purtroppo ancora oggi in tanti paesi non sono realizzati. L’insieme delle iniziative sarà quindi l’occasione per riflettere sui contenuti della Dichiarazione guardando al futuro e testimoniando l’impegno che da sempre queste ed molte altre associazioni hanno sviluppato a sostegno della tutela dei diritti umani in tutto il mondo”.Dal momento che non esiste futuro senza un totale rispetto dei diritti umani, è nostra responsabilità comune lottare affinché questi valori vengano effettivamente realizzati per promuovere la cultura della pace, dei diritti umani e della nonviolenza”.